fbpx
Contatti
Advanced
Cerca
  1. Home
  2. Urologia

Visite Specialistiche

Urologia

Una visita urologica per molti è motivo di ansia o imbarazzo, dunque può essere confortante sapere che non si svolge né in modo doloroso né invasivo. Nelle pazienti donne è mirata all’identificazione di patologie di origine virale e batterica che colpiscono le vie urinarie; negli uomini è invece principalmente volta a verificare lo stato di salute della prostata e ad escludere la presenza di un eventuale tumore, una condizione patologica molto diffusa nella popolazione maschile.
 
Apartire dai 40 annil’uomo dovrebbe iniziare a sottoporsi a controlli periodici, oppure chiedere il consulto di uno specialista in presenza dei seguenti 5 sintomi:
  • disturbi del basso apparato urinario;
  • ematuria o sangue nelle urine;
  • deficit erettile;
  • colica renale;
  • incontinenza urinaria.
Nella prima fase della visita si effettua l’anamnesi, durante la quale l’urologo porrà domande circa lo stato di salute paziente, la vita sessuale, le abitudini, il regime alimentare seguito, l’eventuale consumo di alcol o vizio del fumo, la frequenza nello svolgimento dell’attività fisica, altri casi in famiglia di patologie urologiche e l’assunzione di farmaci.
La seconda parte della visita prevede per i pazienti maschi un’attenta palpazione del basso addome e della zona genitale. In base alle rilevazioni effettuate lo specialista potrà richiedere alcuni esami:
 

1. esami delle urine,
2. uroflussimetria,
3. ecografie dell’apparato urinario/genitaleurinario/genitale

Nel caso della donna la visita urologica si svolge nelle stesse modalità di una visita ginecologica.